mercoledì 1 maggio 2013

Drømmekage - Torta Sogno Danese

Continuando il viaggio in Danimarca in compagnia dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea, mi sono imbattuta nella ricetta di una torta che mi ha conquistata per il nome e per la copertura a base di cocco. Questo dolce è diventato famoso a Brovst nello Jutland settentrionale della Danimarca e in questo articolo ho letto che la ricetta risale al 1900 quando la nonna di Jytte Andersen preparò la torta "Østergaard Skagen" per la sua famiglia. Siccome il cocco grattugiato era troppo costoso, preparavano questa torta solo in occasioni speciali. Una notte Jytte fu invitato a cuocere la torta nel paese di Brovst in occasione di una festa. La torta fu un successo e dopo sei mesi una rivista di cucina pubblicò la ricetta modificando il nome della torta in "Drømmekage fra Brovst". Da quella notte la torta divenne popolare in tante cucine danesi e ancora oggi è uno tra i dolci preferiti in Danimarca.
Ho pensato subito alla sana versione Paleo senza cereali e ho sfornato una torta molto buona e di semplice realizzazione, questa Drømmekage è davvero una Torta da Sogno, morbida e profumata di vaniglia e di cocco.
Oggi è il 1° Maggio, Festa dei Lavoratori. In questo periodo di crisi, per qualcuno può essere un sogno avere un lavoro e per altri un sogno conservarlo! A tutti voi lascio questa Torta Sogno con i miei migliori Auguri!
Drømmekage - Torta Sogno Danese di Armonia Paleo
Drømmekage - Torta Sogno Danese

Ingredienti per  16 porzioni
Per la copertura
Procedimento
  1. Preriscaldare il forno a 170°.
  2. In una piccola casseruola fare fondere il ghee con il latte di cocco a fuoco basso e mettere da parte.
  3. Mescolare la farina di mandorle con il sale e il bicarbonato di sodio e tenere da parte.
  4. In una ciotola mescolare le uova con il miele fino ad ottenere un composto spumoso (per circa 5 minuti). Aggiungere l'interno del baccello di vaniglia o la vaniglia in polvere e incorporare bene al composto.
  5. Unire il ghee fuso alle uova e mescolare con una frusta.
  6. Unire gli ingredienti umidi a quelli secchi e amalgamare bene.
  7. Versare il composto in una una teglia quadrata da forno (cm 17 x 17) e cuocere in forno già caldo a 170° per 30 minuti, regolandovi col vostro forno e finché uno stecchino inserito nel centro della torta esce asciutto e pulito.
  8. Nel frattempo preparare la copertura: in un pentolino mettere il ghee con il miele e il latte di cocco e portare a ebollizione mescolando di tanto in tanto, quindi unire il cocco grattugiato e cuocere a fuoco basso per 1-2 minuti. Togliere dal fuoco.
  9. Appena esce la torta dal forno, alzare la temperatura del forno a 200°.
  10. Versare sulla torta il composto della copertura poco alla volta e livellare con una spatola (non versare tutta la copertura in una volta). Quando il forno ha raggiunto la nuova temperatura, infornare la torta e cuocere per altri 5 minuti, poi fare dorare la superficie sotto il grill del forno.
  11. Togliere dal forno e lasciare raffreddare nella teglia.
  12. Tagliare a quadri e servire.
Suggerimenti: La torta si conserva in frigorifero ed è migliore fredda.
Drømmekage - Torta Sogno Danese di Armonia Paleo

Con questa ricetta partecipo alla raccolta dell'Abbecedario Culinario della Comunità Europea per la cucina della Danimarca, ospitata da Leonilde del blog Le affinità elettive.


Drømmekage - Torta Sogno Danese di Armonia Paleo
Ti potrebbe anche interessare:

17 commenti:

  1. Da leccarsi i baffi! complimenti! e che belle foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ne diamo un pezzetto anche alla gatta! ^_^
      A presto cara. :*

      Elimina
  2. è davvero un sogno... bravissima!!
    anche le foto lo dicono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sogni come questo sono facili da realizzare. ^_^

      Elimina
  3. davvero particolarissima la tua torta... e visto il blog di certo non poteva essere che sopra alle righe un abbraccio simmy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima! Ho preso l'idea in Danimarca, anche a me sembra particolare!

      Elimina
  4. Che i sogni di tutti possano avverarsi e che la situazione generale possa migliorare... Questa torta è fantastica, deve essere deliziosa, non la conoscevo! Complimenti, bravissima come sempre! Un abbraccio e buona serata :) :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo migliori presto! Intanto dividiamo la torta per i sogni di tutti! Buona serata a te! :**

      Elimina
  5. COngratulazioni, due vittorie in due giorni!!! TUtte meritatissime, sei brava davvero!!Un abbraccio e buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena!! Mi fai emozionare..c'erano ricette bellissime e non era facile! Un abbraccio e buona giornata. :**

      Elimina
  6. quanti sogni metterei anche io in questa splendida torta... grazie per avercela introdotta così degnamente con tutti i riferimenti e la storia che ci sta dietro.
    un dolce con un'anima viene gustato con ancora più piacere.
    ti abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo di poter avverare presto tutti i sogni!! A volte il sogno si avvera come nella storia di questa torta! Un abbraccio e buona giornata. :**

      Elimina
  7. Io la storia della torta non l'avevo trovata, bravissima!! Come ho il cocco la provo, magari nella versione classica, anche se la tua sarebbe perfetta per la ragazza di mio figlio che è intollerante al latte vaccino. Complimenti per la ricetta e per queste foto stupende!! Buona giornata!! smackk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, la mia anima investigatrice è riuscita a scovare la bella storia della torta. ^_^
      Poi è stato un po' complesso adattarla senza cereali e alla teglia più piccola ma il risultato mi ha dato soddisfazione! ;-)

      Elimina
  8. Bellissima ricetta..molto golosa..proprio un sogno..per quanto riguarda il lavoro la parola giusta è un'altra che rimanda sempre alla sfera dell'onirico,ma in negativo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La torta è un bel sogno! Per quanto riguarda il resto...pensare negativo mi mette di cattivo umore, sono una persona ottimista e preferisco pensare positivo, i periodi di crisi possono essere motivo di crescita! ^_^

      Elimina
  9. Anche la F è stato un successo! Ecco qui tutte le ricette che hanno partecipato: http://abcincucina.blogspot.com.es/2013/04/f-come-frikadeller.html.

    E ora tutti in Ungheria!!!
    Ciaooo
    Aiu'

    RispondiElimina

Inserisci un commento...

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.